Skip to content

Anticipo TFS per Dipendenti Pubblici: La Tua Guida Completa

L’anticipo TFR per i dipendenti pubblici e statali ha un’importanza rilevante nella pianificazione finanziaria. Oltre a costituire una tutela economica e sociale, rappresenta un diritto per ottenere subito, in modo immediato, la liquidità di cui avete bisogno.

Il Trattamento di Fine Servizio (TFS)

Il Trattamento di Fine Servizio (TFS), che non è altro che l’anticipo TFR per i dipendenti pubblici e statali, è una forma innovativa di finanziamento dedicata ai nuovi pensionati. Consente di ottenere fino al 100% del Trattamento di Fine Servizio/Rapporto maturato, in anticipo rispetto alle lunghe tempistiche di liquidazione previste dall’INPS. Tale procedura ha numerosi vantaggi. Per accedere al TFS/TFR sarà necessario richiedere il certificato di liquidazione. L’erogazione avviene in un’unica soluzione sul c/c intestato al cliente. Non richiede inoltre nessun costo aggiuntivo per oneri di istruttoria, infine non è previsto l’obbligo di apertura del conto corrente.

Chi può accedere all’anticipo TFR/TFS?

L’anticipo TFS è un finanziamento dedicato ai dipendenti pubblici e statali che vanno in pensione (nuovi pensionati). Non può essere richiesto da chi è ancora in servizio. È un servizio di cui possono godere tutti i neo pensionati, senza alcuna eccezione, compresi coloro che hanno usufruito del pensionamento anticipato, la cosiddetta pensione Quota 100.

Come richiedere l’anticipo TFR/TFS

Il dipendente pubblico, neopensionato può richiedere l’anticipo del TFR/TFS seguendo una procedura molto snella e veloce. Il cliente deve inviare una serie di documenti sia anagrafici che reddituali, per poter istruire la pratica. Una volta firmata la precontrattuale e contrattuale, la pratica viene deliberata dalla banca e notificata all’INPS, che è l’Ente preposto a rilasciare la presa d’atto per l’erogazione. La presa d’atto rappresenta l’atto formale che attesta la consapevolezza dell’Ente erogatore della cessione del TFS/TFR, e che individua l’Istituto bancario quale cessionario avente diritto all’accredito del TFS/TFR. L’anticipo TFR per i dipendenti pubblici è un finanziamento versatile che può essere utilizzato per qualunque finalità, consolidamento debiti, liquidità, ecc. Non prevede polizza né rata mensile da sostenere. L’importo massimo del prestito è determinato in funzione del tfs/tfr maturato, come certificato nel prospetto di liquidazione rilasciato dall’ ente pensionistico.

I requisiti per richiedere il TFR/TFS

Per richiedere il TFS/TFR il requisito principale è quello di aver lavorato per un’amministrazione pubblica o statale e aver maturato il “Trattamento di Fine Servizio”. Come già specificato, l’erogazione avviene in un’unica soluzione. Se da certificato, la liquidazione del TFR/TFS è prevista in più rate, il cliente può scegliere di anticiparne solo una.

Contattaci per maggiori informazioni

Se vuoi saperne di più richiedi una consulenza dedicata, prima di prendere una decisione. I nostri consulenti sapranno indirizzarti al meglio e soddisfare le tue esigenze.”
Prestiti online veloci, cessione del quinto, prestito con delega con Finet Group
Nuove agenzie finanziarie a Torino e Valmontone
Finet Group è un’azienda piena di energie positive, incentrata su valori, e pronta all’innovazione. Siamo orgogliosi di rappresentare un’ondata di
Leggi tutto
trasparenza finanziaria
Trasparenza delle Operazioni e dei Servizi Bancari e Finanziari della cessione del Quinto
La trasparenza finanziaria è uno dei cardini dell’attività di Finet Group. La cessione del quinto online è disciplinata da DPR
Leggi tutto
prestito con delega di pagamento
Prestito con delega di pagamento: come funziona
Il prestito con delega di pagamento è una particolare tipologia di prestito personale rivolta a dipendenti pubblici, statali e privati.
Leggi tutto
cessione del quinto a cinisi
Cessione del quinto a Cinisi
Finet Group è un’azienda piena di energie positive, incentrata su valori, e pronta all’innovazione. Siamo orgogliosi di rappresentare un’ondata di
Leggi tutto