Skip to content

Cessione del Quinto: Risposte alle Domande Frequenti

La cessione del quinto online è disciplinata da DPR n180/1950. Il decreto del 5 gennaio del 1950 offre la possibilità a tutti i lavoratori dipendenti di accedere ad un finanziamento non finalizzato, con pagamento della rata tramite trattenuta in busta paga da parte del datore di lavoro, che quindi agisce come garante della restituzione del finanziamento erogato al dipendente.

Quali sono i vantaggi della cessione del quinto online?

  • Comodità del Pagamento
    La comodità del pagamento è uno dei principali vantaggi. I versamenti per il rimborso del prestito sono effettuati direttamente dall’azienda senza bisogno di pagare bollettini postali o altro. Bastano pochi documenti e alcune semplici verifiche per poter finanziare i tuoi progetti.
  • Flessibilità
    La flessibilità è un altro aspetto positivo. Non sono necessari garanti fideiussioni o ipoteche la garanzia principale è costituita dal salario stesso e dal TFR. Inoltre per la parte che eccede il TFR una polizza assicurativa copre il rischio vita e il rischio impiego. È possibile richiedere la cessione del quinto online in base alle proprie necessità senza dover motivare il prestito fatti salvi gli obblighi in materia di adeguata verifica della clientela (D.Lgs. 231/07).

Come funziona la cessione del quinto in caso di pensionamento?

Dal 2005, la cessione del quinto riguarda anche i pensionati INPS. La normativa prevede che il prestito avvenga tramite la cessione di una parte della pensione, fino al massimo di un quinto dell’importo, inteso al netto di ritenute, e venga rimborsato in un massimo di 10 anni (120 mesi). Il finanziamento è garantito da polizza assicurativa contro il rischio vita. La cessione del quinto può essere richiesta su qualunque pensione, a eccezione di: pensioni e assegni sociali; invalidità civili, assegni mensili per l’assistenza ai pensionati inabili; assegni di sostegno al reddito; assegni al nucleo familiare.

Può un lavoratore con contratto a progetto a tempo determinato richiedere la cessione del quinto dello stipendio?

In alcuni casi è possibile ottenere questa tipologia di prestito ma la durata del finanziamento non dovrà eccedere quella del contratto a termine.

Qual è la durata massima del prestito?

È possibile scegliere la durata del finanziamento, da un minimo di 24 a un massimo di 120 mesi, in base alle proprie esigenze. 

Qual è l’importo massimo del prestito?

Il massimo finanziabile è determinato:

  • dalla liquidazione maturata (TFR) e dallo stipendio netto percepito per i dipendenti
  • dall’entità della pensione per i pensionati

È possibile richiedere e ottenere un importo elevato, anche superiore a 75.000 euro. 

Che requisiti servono per la cessione del quinto?

Non sono necessari garanti, fideiussioni o ipoteche, la garanzia principale è costituita dal salario stesso e dal TFR. Inoltre, per la parte che eccede il TFR una polizza assicurativa copre il rischio vita e il rischio impiego. Per i dipendenti statali l’assicurazione può essere rilasciata sia dall’INPDAP che da compagnia assicurativa privata, mentre per i dipendenti di aziende private solo da una compagnia assicurativa privata.

Può chi è protestato o segnalato presso una centrale rischi o banca dati (CRIF) quindi cattivo pagatore richiedere il prestito cessione del quinto?

Si, la Cessione del Quinto dello stipendio o della pensione è una delle soluzioni disponibili per chi non riesce ad ottenere un prestito nella maniera tradizionale. La CRIF è una società privata che gestisce un sistema di informazioni creditizie, in particolare quelle riguardanti eventuali posizioni debitorie dei soggetti censiti. La segnalazione in CRIF segue solo a ritardi o mancati pagamenti di almeno due rate consecutive, o ancora precedenti rifiuti nella richiesta di finanziamenti o in presenza di altri prestiti. Uno dei vantaggi maggiori della cessione del quinto online, quindi, è la maggiore accessibilità a questa tipologia di prestito. Anche i cosiddetti cattivi pagatori o protestati possono accedervi, proprio perché il finanziamento è in qualche modo garantito. 

Chi paga la cessione del quinto in caso di morte?

In caso di morte, il debito viene estinto o coperto da un’assicurazione sulla vita che è spesso obbligatoria in questi tipi di prestiti.

Come si fa a calcolare la cessione del quinto?

Per calcolare la cessione del quinto online è necessario conoscere la base per effettuare il calcolo. Molti pensano che la base di calcolo sia il lordo mensile in busta paga, ma si sbagliano. Si calcola tutto a partire dallo stipendio netto perché viene preso in considerazione l’effettivo reddito mensile disponibile. Una volta stabilito il netto dello stipendio lo si moltiplica per il numero di mensilità contrattuali (in genere 13 per i dipendenti statali, pubblici ed i pensionati, a volte 14 per alcune categorie di privati) ottenendo il netto annuo. Si riporta il dato su base mensile dividendolo per 12 ed ancora dividendolo per 5 per ottenere infine il Quinto massimo cedibile

Prestiti e cessione del quinto a lavoratori e impiegati neoassunti

Per chi è stato assunto da poco può essere possibile accedere alla cessione, purchè l’importo richiesto non sia elevato, l’azienda sia di dimensioni medio-grandi e il contratto sia a tempo indeterminato. Normative e leggi di riferimento: dpr 180 del 1950 art. 13 bis legge 80 del 14 maggio 2005

Qual è la differenza tra il prestito classico e il prestito con cessione del quinto?

Mentre in un prestito tradizionale, la rata viene pagata dal debitore alla banca o alla finanziaria secondo le modalità concordate (es. bonifico, bollettino postale, addebito sul conto corrente) nella cessione del quinto la rata viene detratta direttamente dal salario o dalla pensione. Quindi è l’azienda per la quale si lavora o l’INPS/INPDAP (nel caso di una cessione del quinto della pensione) a pagare la rata direttamente alla finanziaria o alla banca.

 Chi può richiedere un prestito con cessione del quinto?

I dipendenti pubblici statali, i dipendenti di aziende private (s.r.l., s.p.a. etc.) che abbiano comunque un contratto di lavoro a tempo indeterminato, inoltre i pensionati INPS e INPDAP. Mentre un lavoratore autonomo non può richiedere la cessione del quinto.

Chiedi una consulenza ai professionisti della cessione del quinto

Non ti resta che sperimentare il servizio di cessione del quinto online di Finet Group con tutte le garanzie e la sicurezza da copertura assicurativa per rischio vita e rischio impiego. Perché la cessione del quinto online oltre a essere un vantaggio e prima di tutto un diritto disciplinato dal DPR n. 180/1950. Per avere altre info più dettagliate consulta il resto del nostro sito e contattaci.

prestito personale per autonomi
Prestito per Autonomi: La Soluzione Finanziaria Flessibile
Ottenere un prestito per autonomi è possibile, non occorre essere necessariamente un dipendente pubblico o un pensionato! Il prestito personale
Leggi tutto
cessione del quinto per dipendenti privati
Cessione del Quinto dipendenti privati: guida alla scelta e approvazione
Scopri i requisiti necessari per la cessione del quinto, una delle forme di credito più comuni in Italia, ideale per
Leggi tutto
estinzione anticipata cessione del quinto
Estinzione anticipata cessione quinto
L’estinzione anticipata cessione del quinto è possibile perchè nel mondo dei finanziamenti, la flessibilità e la capacità di adattarsi alle
Leggi tutto
prestiti flessibili
Prestiti flessibili con rata modificabile
Molti sognano prestiti flessibili, che possano variare caratteristiche al variare delle possibilità economiche del richiedente. Il Prestito Personale è la soluzione facile
Leggi tutto